.
Annunci online

  liberalidea La libertà che si prende Berlusconi è la misura esatta della libertà che ci lascia: possiamo giudicarlo per quel che è e rappresenta, fidarcene o no ma sulla base di un’identità lealmente mai rinnegata. Giuliano Ferrara
 
Diario
 


 

Neolib: The choice of a new generation!

United We'll Win







22 maggio 2006

APPARATO PRODI



Da L'Opinione




permalink | inviato da il 22/5/2006 alle 18:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


21 maggio 2006

IL FASCINO OSCURO DEL MALE

(Ap)

Ricordate Erika De Nardo, la ragazza di Novi ligure che uccise a pugnalate la madre ed il fratellino?
Eccola mentre gioca una partita di pallavolo, organizzata dall'istituto penitenziario di Brescia, con altre ragazze detenute della sua stessa età.
Vedere oggi Erika De Nardo mi provoca uno strano effetto, un sentimento di profonda meraviglia accompagnato da uno sdegno profondo per il terribile duplice omicidio da lei stessa commesso.
E' vero quello che dice Adinolfi, Erika in queste foto esprime un fascino oscuro, una bellezza particolare avvolta dal mistero. Il mistero di una psiche contorta, malefica e capace di oridre ogni sorta di nefandezza. Ma come non ammettere che Erika attrae, oltre che per la sua bellezza fisica, anche per la complessità del suo incoscio, per la sua perversione mentale e per il mistero che nasconde dietro quegli occhiali indossati così disinvoltamente, quasi a proteggerla dal desiderio di vendetta di una società che la vorrebbe al rogo.




permalink | inviato da il 21/5/2006 alle 21:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


17 maggio 2006




Un cerchiobottista al Ministero della Giustizia fa ben sperare. E lo dico senza ironia.




permalink | inviato da il 17/5/2006 alle 12:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


13 maggio 2006

UN PASDARAN ALLA DIFESA

Diliberto ha definito inaccettabile la proposta di affidare alla Bonino il Min. della difesa ed ha spiegato: "E' inaccettabile che alla difesa vada l'esponente di un partito che non vuole il ritiro immediato dall'Iraq".

Forse Diliberto ha intenzione di mandare qualcuno dei suoi alla Difesa, qualche pasdaran pronto a sostenere la resistenza irachena attraverso l'ausilio delle nostre truppe. Geniale!




permalink | inviato da il 13/5/2006 alle 21:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


12 maggio 2006

PRODI NEL PALLONE

Il Mortadella è in vena di provocazioni.
Dopo aver rifiutato la possibilità che almeno una delle presidenze di Camera e Senato venisse assegnata al centrodestra, dopo aver opposto una netta chiusura al dialogo per la scelta del presidente della repubblica, oggi se ne esce con questa battuta provocatoria: "Letta sia il prossimo presidente della FIGC". Come dire: "non è stato possibile eleggerlo presidente della repubblica, almeno diamo al buon Letta un'altra possibiltà, tanto sempre di presidenza si tratta". Capito?




permalink | inviato da il 12/5/2006 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


11 maggio 2006

VERSO IL SOL DELL'AVVENIRE

Dopo l'elezione del Soviet (alias il Presidente della "Repubblica popolare") si procederà con l'istituzione del Ministero dei Beni Comuni. Dopodichè si passerà alla nomina dei rappresentanti di partito nei consigli di fabbrica, per poi giungere alla designazione dei capi dell'esercito popolare e dei guardiani della rivoluzione. Solo allora potremo dire conclusa la difficile transizione del nostro sistema istituzionale.




permalink | inviato da il 11/5/2006 alle 10:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


7 maggio 2006

PRESIDENTE NON CI DELUDA

Da una parte Ferrara e Confalonieri, entrambi simboli del potere mediatico berlusconiano che si mettono a tifare per D'Alema quale futuro presidente della Repubblica, dall'altra Berlusconi che minaccia di non pagare le tasse se D'Alema dovesse ottenere la poltrona presidenziale. Qualcosa non torna. Lo si capisce dal grande movimento sotterraneo scatenatosi dopo l'ufficializzazione della candidatura del presidente diessino, dagli incontri più o meno segreti tra Gianni Letta e gli emissari del centrosnistra, durante i quali si presume siano state fornite sufficienti garanzie in merito all'inviolabilità di Mediaset e del patrimonio berlusconiano come contropartita dell'elezione di D'Alema. Lo si capisce, inoltre, dagli editoriali del Foglio che machiavellicamente mettono in risalto i "pro" di una presidenza dalemiana, senza tacere i vantaggi che ne riceverebbe Silvio Berlusconi e solo lui.
Se questa mia percezione dovesse risultare fondata, è possibile che Silvio Berlusconi stia scatenando un gran polverone - compresa la minaccia di non pagare le tasse - per compattare il centrosinistra ed arrivare dritto dritto all'elezione di Massimo D'Alema.
A quel punto ci si potrebbe ancora fidare di Silvio Berlusconi? L'elettorato sarebbe pronto a confermare la fiducia nei suoi confronti? Credo proprio di no! Ecco perchè consiglierei al nostro caro presidente di mettere da parte i suoi presunti accordi con il nemico, di combattere la sua battaglia a viso aperto così come ha fatto per tutti questi anni, senza trattare segretamente la resa e, soprattutto, guardando agli interessi del suo popolo. Il 50% del paese, se lo ricordi presidente. 




permalink | inviato da il 7/5/2006 alle 17:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


3 maggio 2006

COITUS INTERRUPTUS

Il Ciampi-bis non sà da fare!

Questo blog sostiene la candidatura di Emma Bonino alla presidenza della Repubblica. 




permalink | inviato da il 3/5/2006 alle 18:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


3 maggio 2006

QUEL PECORARO DI SCANIO


Cosa avranno da ridere quei due? Avranno capito che in quel luogo (sacro) si stanno svolgendo i funerali di stato dei nostri soldati caduti a Nassirya?
Quel pecoraro di Scanio sembra non saper trattenere il sorriso, eppure l'atmosfera mesta e dolorosa, avrebbe dovuto suscitare ben altre emozioni, legate alla tragicità dell'evento.
Mi sbaglierò, ma credo che dietro il pecoraro ci sia un bel maschietto (modello village people) occupato a palpargli il sederino. Sapete, uno come lui non se le lascia mica scappare certe occasioni. Vuoi mettre... che goduria?!!
Comunque, le sue porcate il pecoraro le avrebbe potute svolgere altrove, senza manifestare con quel sorrisino idiota la sua voglia repressa di attenzioni maschili.
E lo fanno pure ministro? Che vergogna!




permalink | inviato da il 3/5/2006 alle 17:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


3 maggio 2006

???

Cosa c'è dietro quel "Ora vediamo" pronunciato da Ciampi in risposta al commovente "Presidente rimanga"?
Una possibile candidatura dell'attuale Presidente con una altrettanto probabile rielezione? Ma, a quel punto D'Alema cosa farebbe, andrebbe ad occupare un ministero già assegnato - almeno sulla carta - ad un altro esponente della maggioranza? Ed i Ds si riterrebbero soddisfatti o reclamerebbero maggiore spazio, ergo, un numero maggiore di poltrone, per compensare l'okkupazione delle presidenze di camera e senato da parte di Bertinotti e Marini?

Mhaaa???




permalink | inviato da il 3/5/2006 alle 11:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

sfoglia     aprile   <<  1 | 2  >>  
 

 rubriche

Diario

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Il Foglio
1972
the right
magna carata
camillo
walking

mario adinolfi
jimmomo
alcestis
leguerrecivili
daw
watergate
galileo
Krillix
starsailor
uic
pino
riformatoriliberali
robinik
cantor
opinione
ragion politica
rete delle libertà

Blog letto 84640 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom